• Istantanee

    La normalità

    La normalità è un dialogo senza incertezze.

    Sono le ore che passano senza intoppi e senza che neanche te ne accorgi.

    La normalità è quando si è spontanei e vengono fuori battute, risate, commenti o silenzi leggeri, quelli che non pesano, ma che “ci stanno”.

    Quando gli argomenti vengono da soli e non li devi pensare.

    Quando pure i gesti non li devi pensare, li fai e basta.

    Ben vengano i discorsi tanto per dire, le risate leggere, le ore spese a non fare niente di chè, a non pensare a problemi, risoluzioni, paure e paranoie, che a volte neanche le distingui più.

    Ben venga il tempo vissuto semplicemente perchè è tempo da vivere ed è normale farlo.

    Che il tempo dell’orologio scandisca le abitudini, senza dover progettare, prevedere e risolvere.

    Cose tipo…mangio perchè ho fame ed è ora di cena..cose così.

    Invece, la normalità spesso non è semplicità.

    Si sentono dialoghi tra sordi, autocensure per paure e incomprensioni, equilibri delicati di fiducie reciproche da validare continuamente, ragionamenti e revisioni di ragionamenti, traduzioni filtrate, aspettative.

    Auguro a tutti di appropiarsi “semplicemente” di normalità.